<< home page

Servizi di Ǻrchitettura

(Progettazione Architettonica Esecutiva)

 

 

REGOLAMENTO

 

Tipo di offerta, costi del servizio ed esempi esplicativi di calcolo .

 

 

Gli Architetti, in ottemperanza del principio comunitario di libera concorrenza così come novellato dall’articolo 2 della legge 248/’06, sono in grado di fornire a costi molto contenuti, nell’ambito dell’Architettura, Servizi Professionali altamente concorrenziali per Aziende, Privati e Società , e pertanto propongono  la seguente Offerta Pubblica ai sensi dell’art. 1336 c.c..

  

Tale Offerta Pubblica costituisce un servizio professionale alternativo, all’ex tariffa professionale oggi non più obbligatoria, il cui costo della prestazione è commisurato  al metro quadro_lordo (Cpm2l) di attività progettuale svolta per il settore e relativi sottosettori di attività raccolti e stimati nella Tabella A. Precisando, altresì, alcune eccezioni nei seguenti punti per quanto riguarda la predetta offerta e la coerenza delle voci di attività di cui alla Tabella A :

                                                                                                                                              

1.     Che la prestazione professionale offerta è riferita alla sola attività di Progettazione Architettonica di cui alle voci dell’ex tariffa professionale( progetto di massima, preventivo sommario, progetto esecutivo, preventivo particolareggiato, particolari costruttivi ) con esclusione della Direzione Lavori di cui alle seguenti voci (capitolati e contratti, direzione lavori, prove di officina, assistenza al collaudo, liquidazione lavori) .

 

2.     Che il costo della prestazione professionale offerto è esclusivamente rivolto alla Committenza Privata, rappresentata sia dal singolo Cittadino sia dalla grande Società. Inoltre, se il Privato ( non titolare di partita i.v.a. ) è dipendente dello Stato, con debita documentazione dell’Ente di appartenenza, usufruisce dello sconto del 20 %;

 

3.     Che la Direzione Lavori, così come la Progettazione Strutturale ed Impiantistica, Collaudi e etc..,sono prestazione professionali escluse nell’offerta di questo servizio, ma possono essere oggetto di successiva valutazione da parte degli Architetti, che si riservano a loro insindacabile giudizio  di vagliare l’opportunità di  eseguire tali prestazioni aggiuntive, se richieste;

 

4.     Che per Edifici civili e pubblici, con tipologia a torre, il costo della prestazione professionale Cpm2l è calcolato per intero relativamente alla superficie del primo piano tipo, mentre per i successivi piani tipo unitamente al piano garage e all’area a verde attrezzato è calcolato al 10 % del Cpm2l corrispondente, invece per le altre tipologie la Superficie lorda di Progetto è calcolata per intero compresa il piano garages  ad esclusione dell'area a verde attrezzato calcolata al 10% del Cpm²l corrispondente;

 

5.     Che la prestazione in Design* Industriale è calcola con un compenso forfettario di € 10.000,00 (Diecimilaeuro) per ogni singolo progetto, più una percentuale variabile tra il 1,5 % e il 5,5 % sul fatturato del prodotto che sarà messo in produzione dall’Azienda, salvo accordi da stipularsi ;

   

6.     Che il costo della prestazione, così come riportato in Tabella A, è comprensivo di Inarcassa (2%) e dell’I.v.a. (20%), se con il regime fiscale ordinario oppure  comprensivo di sola cassa previdenziale (2%), se con il  regime dei minimi, oltre alle spese e compensi accessori strettamente necessari al compimento dell’incarico in Studio;

 

7.     Che con il termine Altro, indicato in Tabella A, si vuole intendere gli ulteriori servizi a richiesta che si è in grado di offrire per lo specifico settore di appartenenza e rientranti nell’ex tariffa professionale e riguardante la sola Progettazione Architettonica ;

 

8.     Che se il servizio professionale è richiesto con particolare urgenza i singoli valori riportati in Tabella A sono incrementati del 15 % (Quindicipercento);

 

9.     L’incarico ai Professionisti, è conferito tramite Modulo di Conferimento Incarico Professionale, distinto per settore di attività;

 

10. Il pagamento della prestazione professionale richiesta, comprensivo delle spese postali per la spedizione del lavoro commissionato, deve avvenire contestualmente all’invio del modulo per conferimento di incarico professionale, di cui al prospetto specifica da compilarsi in ogni sua parte, con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, con  accredito tramite vaglia postale( con fotocopia dell’avvenuto pagamento da allegare unitamente al modulo per conferimento di incarico professionale) da intestare a: A r c h i t e t t i  Bruno PASTORE GALDERIO  &  Maria  Rosaria  D’AGOSTINO, Corso Aldo MORO,254 “ Parco Quadrifoglio”, c.a.p. 81055 Santa Maria Capua Vetere (CE), seguirà poi regolare fattura, che sarà emessa da uno o da entrambi gli Architetti per le rispettive competenze e nel regime fiscale al momento adottato;

 

11. Gli Architetti entro 10 giorni lavorativi e successivi dalla notifica nelle loro mani della lettera raccomandata di cui al precedente punto 10) si riservano di accettare l’incarico ricevuto analizzando la fattibilità dello stesso, senza che per questo siano obbligati a risarcire il Committente se non della somma percepita ,senza interessi, decurtata delle sole  spese postali che serviranno per il relativo rimborso.

 

12. L’indirizzo dichiarato dal Committente nel sottostante modulo per conferimento di incarico professionale ha valore a tutti gli effetti di legge. Pertanto se l’invio del rimborso o del lavoro commissionato dovesse ritornare al mittente per mancato recapito all’indirizzo dichiarato dal Committente, il tutto verrà trattenuto definitivamente dagli Architetti, se entro 90 giorni successivi non hanno ricevuto l’aggiornamento del nuovo indirizzo.

 

13. Gli Architetti risponderanno entro 120 giorni, se l’incarico è richiesto con urgenza che comporta una maggiorazione del 15% del costo ordinario della prestazione specifica, o entro 180 giorni, se l’incarico è richiesto  senza urgenza, salvo imprevisti non imputabili agli Architetti stessi, dalla ricezione del modulo di conferimento di incarico professionale;

 

14. Il tempo per l’espletamento del lavoro è computato in giorni lavorativi (cioè, escluso i sabati e le domeniche, i giorni festivi e feste comandate) e successivi dalla ricezione dell’incarico conferito dal Committente;

 

15. Gli Architetti  richiedono che la documentazione per l’assolvimento dell’incarico sia completa ed esaustiva e aggiornata alla data del conferimento dell’incarico, cioè sia costituita dai seguenti elementi essenziali:

 

Per quanto concerne il settore Progettazione Architettonica e relativi sottosettori di attività :

 

15.1                     Atto di proprietà o contratto di affitto, dati e relazione geologica del sito, documentazione catastale (es. frazionamenti) e cartografica e certificazione amministrativa e nullaosta dei vari Enti che hanno competenza sull’area o immobile oggetto della prestazione richiesta;

 

15.2                     Indicazione degli impianti, corsi d’acqua e sottoservizi di varia natura e dei confinanti al contorno dell’immobile di cui è oggetto la prestazione conferita;

 

15.3                     Certificato di destinazione urbanistica dell’area su cui effettuare il progetto, nonché della specifica delle norme tecniche da applicarsi e richieste dai vari Enti di competenza sull’area o immobile  oggetto di incarico professionale ;

 

15.4                     Documentazione fotografica ( in formato cartaceo o digitale)  esaustiva (cioè, con riprese rispetto ai quattro punti cardinali e eventualmente aerea) dell’area o dell’immobile oggetto di incarico professionale;

 

15.5                     Ogni altro documento utile e necessario per l’espletamento dell’incarico conferito.

 

Per quanto concerne il settore  Design Industriale e relativi sottosettori di attività :

 

15.6                     Descrizione dettagliata di ogni tipo di esigenza che l’opera debba soddisfare e caratteristiche fisiche, meccaniche, cromatiche, dimensionali e ogni altro utile elemento che possa facilitare la relativa progettazione, pur con elementi che possano essere falsariga dell’oggetto della prestazione richiesta;

 

15.7                     Documentazione fotografica dei materiali e dei colori che eventualmente si richiedono come preferenza che l’opera oggetto di prestazione debba avere.

 

16. Le spese di spedizione del lavoro sono a carico del Committente, che potrà optare per la ricezione dello stesso lavoro in formato digitale (.pdf) tramite posta elettronica, della quale gli Architetti non si assumono alcuna responsabilità per eventuali disguidi tecnici di collegamento o di ricezione o di errata comunicazione dell’indirizzo o di scadenza della casella di posta elettronica assegnata dal fornitore gestore di servizi internet allo stesso Committente;

 

17. Il lavoro realizzato  e prodotto dagli Architetti è organizzato come segue :

             

Per quanto concerne i settori e relativi sottosettori di attività :

 

17.1      Da una documentazione intelligibile, composta da piante, sezioni, prospetti, assonometrie, prospettive e rappresentazioni tridimensionali foto realistiche e nel numero necessario e in scala adeguata e in duplice copia più un originale e accompagnato dalle relazioni tecniche relative e computo metrico estimativo per la sua comprensione ed eventuale realizzazione, il tutto debitamente firmato e timbrato in ogni parte degli elaborati sopra specificati;

 

17.2      La Progettazione Architettonica  di Immobili è accompagnata, oltre a quanto detto al precedente punto 17.1, anche dal Piano di Manutenzione (per opere pubbliche), dal Piano di Sicurezza e Coordinamento (ai sensi dei D.lgs. 494/’97 e 528/’99 e s.m. e i.) e della Certificazione Energetica degli Edifici (ai sensi del D.lgs. 192/’05 e s.m. e i. ) in fase di Progettazione in quanto trattasi di progettazione esecutiva a tutti gli effetti ;

 

17.3      La Progettazione in Design Industriale è composta da quanto precisato al precedente punto 17.1, ed essendo una progettazione esecutiva si può senz’altro richiedere il relativo brevetto;

 

18. Gli Architetti si riservano di consegnare il lavoro prodotto solo a ricezione della certificazione dell’avvenuto versamento della ritenuta d’acconto operata dai  Committenti titolari di partita I.v.a., secondo quanto disposto dalle norme in materia fiscale ;

 

19. Gli Architetti con tale servizio offrono una prestazione di mezzi e non di risultato e pertanto non sono responsabili che l’opera intellettuale da essi prestata possa in tutto o in parte soddisfare la committenza;

 

20. Se l'intera superficie lorda di intervento,  oggetto di prestazione professionale, dovesse risultare dai calcoli di verifica, da parte degli Architetti, superiore alla tolleranza del 10% ( dieci percento), fissata dagli stessi professionisti, da quella indicata  dal Committente nel modulo di conferimento di incarico, occorre effettuare un conguaglio successivo e pari al valore totale della superficie in esubero onde ricevere il lavoro commissionato;

 

21. La presente Offerta Pubblica ha scadenza giornaliera a far data dalla sua inserzione nel presente sito web ”www.ArchiBruno.it” ed è prorogata automaticamente se non intervengono modificazioni successive da parte degli Autori stessi. La modifica non ha effetto alcuno per coloro i quali alla data della variazione hanno già conferito l’incarico professionale, salvo accettazione dei professionisti  per fattibilità dell’incarico;

 

22. L’uso del Servizio di Architettura implica l’accettazione incondizionata dei summenzionati punti ( dal 1 al 22 compreso) e di tutto quanto riportato nei sottostanti moduli per conferimento incarico professionale.

 

 

A) - Settore 1 –

Progettazione architettonica

 

- Scarica il Modulo di conferimento incarico professionale 

 

 

B) - Settore 2 –

Design Industriale

 

- Scarica il  Modulo di conferimento  incarico professionale –

 

 

Segue Tabella A  e  due esempi comparativi, riportati in Tabella B, per valutare la bontà della Offerta testé  pubblicizzata, unitamente alle modalità di compilazione dei prospetti specifica relativi ai singoli esempi e alle prestazioni pubblicizzate .

 

 

 


Premessa

Agli Esempi comparativi  di cui alla TABELLA B:

 

 

        La tariffa per Architetti e Ingegneri (Legge 143/’49 per Opere Private, e il D.M. 04/04/2001 per Opere Pubbliche) quantifica il compenso a percentuale (%) sul costo di costruzione del manufatto da realizzare, il cui ammontare è in funzione della tipologia architettonica (classe e categoria) e dei materiali richiesti dalla Committenza, mentre il compenso proposto dal presente sito, www.ArchiBruno.it, tiene conto di un costo prestazione al metro_quadro lordo (Cpm2l) di attività progettuale svolta, escludendo, così, ogni elemento parametrico di cui sopra, che possa aumentare considerevolmente il costo di costruzione dell’opera e di conseguenza la relativa parcella professionale.

 

        A chiarimento di quanto detto, vengono proposti due esempi comparativi, con i quali valutare e confrontare la convenienza del servizio offerto con questo sito web, che si rivela altamente concorrenziale seppure si volesse adottare il 50% di sconto sull’ex tariffa professionale ( Legge 143/’49 per Opere Private ).

 

 Il Primo esempio, riferito alla progettazione di un Villino signorile di circa 150 mq lordi da realizzare, il cui costo di costruzione è di € 270.000,00 (Euro Duecentosettantamila,00).

 

 Il Secondo esempio, riferito alla progettazione di un Palazzo residenziale signorile con tipologia a torre, composto da 5 piani, con 3 appartamenti, per piano, di 120 mq lordi ciascuno, con 360 mq di piano garages e 340 mq di area a verde attrezzato con 2500 mq  di superficie totale lorda di intervento da realizzare, il cui costo di costruzione è di € 1.650.000,00 (Euro Unmilioneseicentocinquantamila,00).

                                                                                       

 

La Tabella B  va letta nel seguente modo, e cioè nella prima colonna è riportata il calcolo rigoroso della parcella professionale di cui ai sopra indicati 2 esempi e relativamente a tipologia architettonica ai sensi dell’ex tariffa professionale (L.143/’49 per Opere Private)  e riguardante la sola Progettazione Architettonica (incarico parziale) con esclusione della Direzione lavori, dei Calcoli Strutturali e delle Pratiche Amministrative per l’ottenimento del permesso di costruzione e senza urgenza e prestazioni aggiuntive. La seconda colonna  riporta il valore della parcella di cui alla prima colonna, ma con lo sconto del 50%. Infine nella terza colonna è riportato il calcolo della parcella secondo quanto offerto dal presente sito web “www.ArchiBruno.it” così da confrontarla con le due precedenti colonne e valutarne la sua effetiva convenienza, la quale comprende anche attività suppletive come anticipate al punto 17.2.

 

Si precisa che è stata utilizzata per gli esempi la tariffa professionale per opere private (L.143/’49).

 

Tabella B

 

 

Prima colonna

 

 

Esempi di calcolo del valore minimo inderogabile di Parcella Professionale, per la costruzione di un Villino signorile e di un Palazzo residenziale signorile con tipologia a torre,come da tariffa professionale (L.143/’49) per Architetti e Ingegneri, oggi non più obbligatoria ai sensi della L.248/’06.

 

°°°°°

 

N° 1

 

Oggetto:

 

Incarico parziale ( per sola progettazione ) con esplicitazione delle singole voci di  prestazione per un  Villino signorile di 150 mq lordi  circa, con  esclusione della Direzione lavori, dei Calcoli Strutturali e delle Pratiche Amministrative per l’ottenimento del permesso di costruzione e senza urgenza e prestazioni aggiuntive .

 

Art. 14

Costruzioni rurali, industriali civili, artistiche edecorative.Costruzione di ville e villini signorili classe I categoria D, valore dell’opera                       € 270.000,00, percentuale da tabella                        A = 7,8914 %

 

Art. 16-19

Prestazioni parziali ( per sola progettazione):
- progetto di massima = 0.1
- preventivo sommario = 0.02
- progetto esecutivo = 0.25
- preventivo particolareggiato = 0.1
- particolari costruttivi = 0.15
Maggiorazione del 25 % per

Incarico parziali: 0.62 + 25 % = 0, 775

 

Totale Onorario

€ 16.512,86

 

Art. 13

Spese e compensi accessori

 

€ 16.512,86* 0,30  =

 

Spese

  4.953,86

 

Totale Onorario+spese

€ 21.706.42

 

+ Contributo INARCASSA (2%)

€ 434,13

=

Imponibile ai fini IVA

  22.140,55

+ I.V.A. (20%)

  4.379,21

=

Totale  parcella                    26.275,26

 

 

Valore minimo per legge della Parcella professionale, ma  poco conveniente per il  Committente .

 

 

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

N°2

Oggetto:

 

Incarico parziale (per sola progettazione) con esplicitazione delle singole voci di  prestazione per un  Edificio residenziale a torre di 2500 mq lordi  circa, con 5 piani e 3 appartamenti per piano di 120 mq lordi ciascuno e 700 mq tra piano garages e area a verde attrezzato, con  esclusione della Direzione lavori, dei Calcoli Strutturali e delle Pratiche Amministrative per l’ottenimento del permesso di costruzione e senza urgenza e prestazioni aggiuntive .

 

Art. 14

Costruzioni rurali, industriali civili, artistiche e decorative.Costruzione di Palazzi e case signorili classe I categoria D, valore dell’opera                        € 1.650.000,00, percentuale da tabella                       A = 5,5446 %

 

Art. 16-19

Prestazioni parziali (per sola progettazione):
- progetto di massima = 0.1
- preventivo sommario = 0.02
- progetto esecutivo = 0.25
- preventivo particolareggiato = 0.1
- particolari costruttivi = 0.15
Maggiorazione del 25 % per

Incarico parziali: 0.62 + 25 % = 0, 775

 

Totale Onorario

€ 70.901,85

 

Art. 13

Spese e compensi accessori

  70.901,85* 0.30  =

 

Spese

  21.270,56

 

Totale Onorario+spese

€ 91.638,27

 

+ Contributo INARCASSA (2%)

€ 1.832,77

=

Imponibile ai fini IVA

  93.471,04

+ I.V.A. (20%)

€ 18.694,21

=

Totale  parcella                          112.165,25

 

 

Valore minimo per legge della Parcella professionale, ma  poco conveniente per il  Committente .

Seconda colonna

 

 

 

Esempio di Parcella Professionale per un Villino calcolata con il  50 % di sconto sulla ex tariffa professionale (L.143/’49) per Architetti e Ingegneri .

 

°°°°°

 

 N° 1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Totale  parcella  secondo Tariffa       € 26.275,26

X

Sconto del 50 %

=

Nuova parcella di

€ 13.137,63

 

 

Parcella Conveniente.

 

 

 

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

 N°2

 

 

Esempio di Parcella Professionale per un Edificio residenziale a torre calcolata con il  50 % di sconto sulla ex tariffa professionale (L.143/’49) per Architetti e Ingegneri .

 

°°°°°

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Totale  parcella  secondo Tariffa       € 112.165,25

X

Sconto del 50 %

=

Nuova parcella di

€ 56.082,63

 

 

Parcella Conveniente

Terza colonna

 

 

 

Parcella Professionale per un Villino calcolata sull’Offerta Pubblica di www.archibruno.it  calcolata con un costo prestazione al metro_quadro lordo di attività progettuale svolta senza tener conto della abrogata tariffa professionale (L.143/’49) per Architetti e Ingegneri .

 

°°°°°

 N° 1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Superficie lorda Villino x Cpm2l di attività progettuale  svolta

=

150 mq x € 70,00 Cpm2l

=

Importo della nuova parcella di

€ 10.500,00

Comprensivo di spese, cassa e iva e di quanto precisato al punto 17.2.

 

e per il privato dipendente dello Stato che usufruisce del 20% di sconto la parcella è di

€ 8.400,00

 

Parcella

Concorrenziale

come proposta dagli Architetti

di

www.ArchiBruno.it

 

  

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

 N°2

 

 

Parcella Professionale per un Edificio residenziale a torre sull’Offerta Pubblica di www.archibruno.it  calcolata con un costo prestazione al metro_quadro lordo di attività progettuale svolta senza tener conto della abrogata tariffa professionale (L.143/’49) per Architetti e Ingegneri .

 

°°°°°

 

 

 

 

 

   

Superficie lorda piano tipo

x

Cpm2l di attività progettuale svolta

+

( superficie lorda restante x 10% di Cpm2l applicato)

=

360 mql x € 70,00 Cpm2l +

[ (2500 - 360) mql x € 7,0 ]

=

Importo della nuova parcella di

€ 40.180,00

Comprensivo di spese, cassa,iva e di quanto precisato al punto 17.2.

 

e per il privato dipendente dello Stato che usufruisce del 20% di sconto la parcella è di

€ 32.144,00

 

Parcella Concorrenziale come proposta dagli Architetti

di

www.ArchiBruno.it

  

 

 

 

 

Modalità di  compilazione del prospetto specifica relativo al esempio (Villino) sopra riportato

( senza urgenza, né sconti  )

 

Modalità di  compilazione del prospetto specifica relativo al esempio (Villino) sopra riportato

( con urgenza  e sconto  )

 

Modalità di  compilazione del prospetto specifica relativo al 2°esempio (Edificio) sopra riportato                

( senza urgenza, né sconti  )

 

Modalità di  compilazione del prospetto specifica relativo al esempio (Edificio) sopra riportato 

( con urgenza  e sconto  )

 

 

Altra Modalità di compilazione del prospetto specifica relativo al settore Design Industriale

Torna all’inizio